Lo smartwatch per gli amanti del volo

Siete tra quelle persone che non possono fare a meno di indossare, al polso, uno smartwatch? Ma per voi gli orologi “intelligenti” dei vari marchi non sono abbastanza perché – guarda caso – siete dei grandi amanti dell’aviazione, del volo e magari volate pure? 

Garmin allora fa per voi. L’azienda ha infatti presentato, pochi giorni fa, il suo nuovo modello di punta: il D2 Mach 1. Si tratta di un orologio smart adatto per i professionisti e per gli amanti del mondo dell’aviazione. Promette – con un design che comunque non rimanda a orologi futuristici, piuttosto a un classico orologio vecchio stile – di farvi portare al polso parecchie informazioni utili durante la vostra esperienza di volo.

Il D2 Mach 1 è dotato, infatti, di opzioni per monitorare le operazioni di prevolo, di volo e di debriefing, di sistemi di assistenza alla navigazione, di allerte e numerose altre amenità.

Tradotto: potrete avere il Metar/TAF sempre sotto controllo, vedere le informazioni degli aeroporti di partenza e di arrivo, visualizzare la propria posizione di volo in tempo reale con un database globale e HSI. Non solo: si potrà visualizzare la propria altitudine barometrica e richiedere un’alert quando si raggiunge la quota prefissata o si supera il limite entro cui è necessario utilizzare l’ossigeno a bordo. In più, una volta terminato il proprio volo, l’orologio trasferirà in automatico tutte le informazioni raccolte in viaggio alla sua applicazione dedicata e al vostro account “FlyGarmin.com”. Va da sé la possibilità di collegare il D2 alla app dedicata ai piloti, la Garmin Pilot app, attraverso cui è possibile creare piani di volo, inviarli e caricarli direttamente sul proprio CDB, a maggior ragione se si tratta di un Garmin G1000.

Ovviamente, rimane sempre uno smartwatch tradizionale, quindi non mancano informazioni sul vostro ritmo cardiaco, sul vostro livello di ossigenazione e su quanto e come fate sport (non a bordo di un aeroplano, in questo caso).

Ci volete fare un pensierino? Il prezzo consigliato al pubblico è di 1.299 euro. A voi decidere se si tratta di un vezzo inutile oppure di uno strumento indispensabile. O se sia il caso di tenersi quei soldi da parte come monte ore di volo. Con i prezzi della benzina, anche quella da aviazione, alle stelle, dopotutto, sono considerazioni più che valide. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »